Seguici su:
domenica 20 agosto 2017

Il primo portale scientifico per sapere tutto sul Ringiovanimento della tua persona

       Registrati alla Newsletter, inserisci la tua e-mail:
       Ricerca libera:    
Articolo a cura di:
Dr.ssa Kolesnikova Larissa Valerievna
Milano Dr.ssa Kolesnikova Larissa Valerievna

Vedi gli articoli collegati

Trattamento con Laser Frazionato Non Ablativo

Trattamento delle smagliature con sistema Palomar Starlux con manipolo 1540 frazionato

Le smagliature sono un tipo di atrofia della cute caratterizzate da depressioni lineari, ben delimitate. Il loro colore varia secondo lo stadio evolutivo: nella fase iniziale infiammatoria varia dal rosa al rosso violetto (stria rubra), mentre nella fase successiva  assume un aspetto bianco madreperlaceo (stria alba). L’inestetismo è dovuto ad una degenerazione delle fibre elastiche del derma che si distendono fino a rompersi. Istologicamente assomigliano ad alcune cicatrici.
È un inestetismo di notevole diffusione, interessa entrambi i sessi, ma con  una prevalenza molto maggiore in quello femminile. Circa il 10-35 % delle adolescenti presenta smagliature; la causa sembrerebbe essere un ipercorticismo funzionale della pubertà, accompagnato dall’accrescimento fisiologico della donna nel periodo di passaggio dall’infanzia alla pubertà e all’adolescenza.
In gravidanza, la localizzazione più frequente delle strie è la parte anteriore dell’addome: esse appaiono non nel periodo di massima tensione (4-5 mese) ma allorché aumenta la concentrazione degli steroidi ematici (6°-8° mese).
Anche le oscillazioni di peso consistenti favoriscono la comparsa di smagliature.
Le strie compaiono nell’ipercorticosurrenalismo  primitivo o secondario, nel corso di terapia prolungata con cortisonici per via generale e topica, nel corso di malattie infettive e in soggetti immunodepressi. Due sono le teorie che spiegano la loro comparsa:
Teoria meccanica. Ripetuti microtraumi locali o allungamenti progressivi della pelle provocherebbero uno stiramento dei capillari dermici, con conseguente diminuito afflusso sanguigno alle strutture cutanee e conseguente ischemia distrettuale con riduzione di ossigeno che creerebbe la sofferenza metabolica responsabile dell’atrofia.
Teoria endocrina. Un’iperfunzione della corteccia del surrene o un’ipersensibilità agli ormoni steroidei in alcune zone, provocherebbe un danno a livello della sostanza fondamentale del connettivo, del collagene e dell’elastina.
In realtà, la combinazione delle due teorie spiega la comparsa di questo inestetismo.
Le zone del corpo maggiormente colpite sono quelle che subiscono l’influenza dei cambi di volume (addome e seno) e quelle sottoposte a stress (interno cosce, fianchi, glutei).
Fino a poco tempo fa il trattamento delle smagliature era un grosso problema. La maggior parte delle soluzioni proposte per le smagliature di vecchia data fino ad oggi aveva la capacità di raggiungere risultati parziali, migliorando l’aspetto della pelle o riducendo la differenza cromatica. 

Laser Frazionato Lux 1540
Recentemente è stata proposta una tecnica laser rivoluzionaria di rimodellamento dermo-epidermico che tratta le smagliature dall’interno e aiuta la pelle a recuperare la sua compattezza originaria. Si chiama Starlux (con manipolo Lux Fractional 1540) ed è un nuovo sistema laser messo a punto dall’azienda americana Palomar. La sorgente laser è un erbium glass che emette nel medio infrarosso (lunghezza d’onda 1540 nm); questa emette un fascio che grazie ad un sofisticato sistema di lenti crea un array di microfasci che arrivano sulla cute determinando molteplici microdanni termici canalicolari per fototermolisi. I microfasci, grazie alla grande precisione della lente, colpiscono la cute in modo molto ordinato creando aree con diametri di 100 micron di necrosi del tessuto, invisibili ad occhio nudo, alternate quindi alle zone di tessuto sano (il protocollo standard mediamente da origine ad una spartizione tra tessuto necrotico e sano al 40%-60%). Questo micro-frazionamento del tessuto determina: contrazione del derma, che si ritira spontaneamente per cercare di colmare le zone di tessuto denaturato; rimodellamento delle fibre collagene con aumento della loro forza tensile; successiva fase proliferativa in cui vengono prodotti nuovi fibroblasti.
Questa nuova metodica di Skin Resurfacing Frazionale è già stata applicata con successo su irregolarità cutanee come esiti da acne, microrugosità, cicatrici post trauma e fotodanneggiamenti dermo-epidermidi come il melasma.
Il sistema Starlux con Lux Fractional 1540, applicato alle smagliature, stimola il ricompattamento dei tessuti cutanei dove è avvenuto lo strappo, senza lasciare alcun segno di bruciatura o abrasione sulla superficie epidermica.
La metodica è ambulatoriale: la seduta consiste in tre passaggi laser sulla superficie cutanea da trattare, in modo da rendere il più possibile omogenea la distribuzione dei microfori sottocutanei e stimolare una reazione intensa nel derma (viene fatto ‘overlapping’ ossia sovrapposizione - solitamente del 50% in orizzontale e del 20% in verticale - tra un passaggio e l’altro).
Laser Frazionato Lux 1540

Il manipolo, che ha un diametro della lente di  10 mm (ne esiste anche uno con diametro di 15 mm per trattare zone più superficiali), è costantemente a contatto con la cute, garantendo in questo modo sempre la massima efficacia; il manipolo inoltre è raffreddato ad acqua, e questo permette di lavorare sempre nella massima sicurezza e rende superfluo l’uso di creme anestetiche. Infine il trattamento è molto semplice e veloce in quanto la preparazione pre-trattamento consiste solo nella detersione della zona da trattare, non viene utilizzata alcuna ‘esca ottica’ (come il blu di metilene utilizzato in altri sistemi frazionati), non è necessario l’uso di nessun gel o lozione come mezzo conduttore.
Alla fine della seduta, la zona trattata appare arrossata ed edematosa, e questa situazione perdura per 2-3 giorni, pertanto si consiglia di applicare una crema lenitiva.
Mediamente occorrono 3 sedute, ad intervalli di 2-4 settimane l’una dall’altra.
Dopo il trattamento le smagliature risultano attenuate, più sottili e senza le tipiche “zigrinature“; la cute risulta più compatta, ‘giovane’.
In molti casi scompaiono le smagliature sottili.

Sponsor by
 
RingiovanimentoGlobale.it
Il primo portale scientifico per sapere tutto sul Ringiovanimento della tua persona

Registro delle Imprese di Milano N° REA: MI-1589694
Per contattarci info@ringiovanimentoglobale.it

©2012 tutti i diritti riservati - Sito creato da Mavilab

Privacy Policy