Seguici su:
martedì 24 ottobre 2017

Il primo portale scientifico per sapere tutto sul Ringiovanimento della tua persona

       Registrati alla Newsletter, inserisci la tua e-mail:
       Ricerca libera:    
Articolo a cura di:
Dr.ssa Tiziana Lazzari
Liguria - Piemonte Dr.ssa Tiziana Lazzari Medico Chirurgo
Specialista in Dermatologia e Venereologia

Vedi gli articoli collegati

Trattamento con Laser Frazionato Non Ablativo

Laser Nd:YAG a impulso lungo per la rimozione dei peli superflui

Il laser Nd:YAG a impulso lungo è un sistema sicuro ed efficace per l’eliminazione progressiva dei peli superflui.

Questo laser può essere usato per eliminare i peli superflui da diverse parti del corpo, su pelli appartenenti a diversi fototipi, compresi quelli più scuri.

La zona da epilare viene percorsa da uno shot di luce che é poco assorbito dalla cute, mentre nella radice pilifera si trasforma in calore e viene assorbito dalla melanina, distruggendo i bulbi piliferi e ostacolando la ricrescita del pelo.

Soltanto i peli in fase di ricrescita possono venir  distrutti con questo sistema, infatti la rimozione a lungo termine dei peli è influenzata dal ciclo attivo di crescita del pelo stesso che viene chiamato fase anagenica.

Tutte le metodologie di epilazione a lungo termine devono essere effettuate in questa fase.
Dato che i peli non crescono contemporaneamente, bisognerà mettere in conto che occorreranno varie sedute per distruggerli tutti man mano che crescono.

E’ importante che chi si sottopone al trattamento comprenda il ciclo di crescita del pelo affinchè le sue aspettative siano realistiche. Il normale ciclo di crescita del pelo comprende tre fasi: fase attiva anagenica, fase transitoria catagenica e fase statica telogenica. Tutti i follicoli piliferi passano attraverso questi cicli e l’unico momento in cui è possibile distruggerli è quando sono nella fase attiva.

Le percentuali di peli in fase anagenica variano per le varie parti del corpo. Per esempio, oltre il 60% dei peli del viso sono in fase anagenica in qualsiasi momento mentre soltanto il 20% dei peli delle gambe sono nella stessa fase. Questo significa che un trattamento efficace sulle gambe eliminerà un minor numero di follicoli rispetto ad un ugual trattamento sul viso.

Prima del trattamento la zona da epilare viene rasata, dopo di che l'operatore applica sulla parte un gel che, insieme ad un sistema di raffreddamento già insito nell’apparecchiatura utilizzata, evita il surriscaldamento dell'epidermide.

Il tempo necessario per il trattamento dipende dalla densità dei peli e rimane comunque sempre molto breve.

Quando viene emesso uno shot, i pazienti avvertono gradi differenti di fastidio. Alcuni descrivono una sensazione di puntura, mentre altri la paragonano allo schiocco di un elastico. E’ possibile avvertire una sensazione di bruciore, che può persistere fino ad un’ora dopo il trattamento.

La maggior parte dei pazienti adulti riesce a sopportare questo fastidio, tuttavia alcuni possono aver bisogno di un anenstetico in crema.

Alla fine della seduta si applica una crema lenitiva. Al trattamento fa seguito la comparsa di un lieve rossore e a volte un modesto gonfiore, che scompaiono nell'arco di qualche ora.

Il trattamento successivo viene eseguito dopo 4-8 settimane dal primo, a seconda della zona trattata. Il numero di sedute necessarie per coprire il ciclo pilifero varia notevolmente da una zona all'altra e da una persona all'altra; normalmente vanno messe in conto 6/8 sedute per ottenere un’epilazione duratura.


Sponsor by
 
RingiovanimentoGlobale.it
Il primo portale scientifico per sapere tutto sul Ringiovanimento della tua persona

Registro delle Imprese di Milano N° REA: MI-1589694
Per contattarci info@ringiovanimentoglobale.it

©2012 tutti i diritti riservati - Sito creato da Mavilab

Privacy Policy