Seguici su:
sabato 21 ottobre 2017

Il primo portale scientifico per sapere tutto sul Ringiovanimento della tua persona

       Registrati alla Newsletter, inserisci la tua e-mail:
       Ricerca libera:    
Articolo a cura di:
Dr.ssa Raffaella Casilli
Roma - Anzio Dr.ssa Raffaella Casilli Medico Chirurgo

Vedi gli articoli collegati

Laser e Luce Pulsata Palomar

Palomar StarLux - Luce Pulsata

La luce pulsata è una procedura che utilizza una sorgente di energia luminosa pulsata (Intense Pulsed Light, IPL) in grado di trattare efficacemente numerosi problemi della cute. Simile al laser per gli stessi principi di energia luminosa, ha però la prerogativa di agire specificamente sulle cellule interessate che contengono al loro interno determinati target cromatici. L’energia luminosa viene convertita in energia termica e ogni impulso offre molte lunghezze d’onda (o colori). L’uso di filtri speciali consente di penetrare specifiche aree cutanee senza l’impiego di eccessivi livelli energetici.
La tecnologia IPL PALOMAR risulta efficace nel trattamento di molte lesioni e alterazioni cutanee:

  • Angiomi puntiformi rubino e angiomi stellati
  • Teleangectasie
  • Eritrosi e flushing
  • Couperose
  • Iperpigmentazioni e macchie solari
  • Acne e rosacea
  • Rughe e foto invecchiamento
  • Peli scuri e superflui

Si possono trattare distretti corporei e cutanei come il viso, il collo, il décolleté e il dorso delle mani e ottenere l’attenuazione progressiva fino alla risoluzione delle diverse problematiche.

La luce pulsata determina un effetto di “fotoringiovanimento” cutaneo rapido e sicuro, con minimi effetti collaterali. La luce pulsata infatti emette una varietà di lunghezze d’onda in grado di penetrare profondamente nel derma e nella struttura collagene, senza indurre alcun danno ablativo a livello della superficie epidermica.

Il risultato visivo è un notevole miglioramento della texture cutanea, con riduzione del numero e della dilatazione degli osti follicolari, una pelle più consistente e compatta grazie alla deposizione di nuova matrice collagene e un colorito più uniforme.

Principali indicazioni

  • Fotoringiovanimento cutaneo non ablativo per il trattamento dei danni da fotoaging
  • Disordini della pigmentazione: macchie ipercromiche…
  • Lesioni vascolari:  angiomi rubino, capillari, couperose…
  • Epilazione progressivamente permanente

Prima del trattamento

Per sottoporsi ad un trattamento di luce pulsata è necessario osservare alcune precauzioni:

  • Almeno ad un mese dalla prima seduta, evitare assolutamente l'esposizione ai raggi solari e/o a lampade UVA
  • Non assumere farmaci o sostanze foto sensibilizzanti, in grado cioè di  aumentare la sensibilità della pelle alla luce
  • Sottoporsi ad un check-up cutaneo per valutare il fototipo, fare una corretta diagnosi della lesione e/o dell’inestetismo cutaneo e definire la componente predominante la lesione, vascolare o pigmentata (emoglobina o melanina)

In cosa consiste il trattamento

L’energia luminosa fluisce attraverso un manipolo adagiato sul distretto cutaneo interessato,con l’interposizione di un gel.

La forza e il tempo di emissione dell’energia vengono selezionati e modulati opportunamente dal medico, in base alla tipologia di lesione da trattare.

In tal modo, il fascio energetico luminoso colpisce direttamente l’obiettivo senza toccare né alterare la cute circostante sana e priva dello specifico cromoforo.

La durata del singolo trattamento dipende dall'estensione dell'area interessata e dal tipo di lesione individuata. Normalmente, una singola seduta dura circa dai 30 ai 40  minuti.

Il trattamento deve essere ripetuto, ma la frequenza delle sedute è strettamente dipendente dalla tipologia della lesione e dalla risposta soggettiva del paziente.

Mediamente, per una lesione vascolare singola e di piccole dimensioni, come un angioma rubino, sono necessarie solitamente due sedute, mentre per ottenere una riduzione significativa della densità pilifera sono necessarie almeno cinque o sei sedute, considerando che già dalla prima seduta si avrà una notevole riduzione numerica dei peli nella zona trattata.

Il trattamento di luce pulsata non necessita di anestesia locale, perché il paziente, in genere, non lamenta dolore, quanto piuttosto una temporanea sensazione locale di pizzicore e calore, dovuto proprio al flusso di energia luminosa convogliato e trasformato in energia termica.

Nel post-trattamento

  • Può occorrere un lieve edema localizzato, che, in genere, si risolve nelle 24 ore successive
  • Un modesto eritema si manifesta in sede nei primi 3 giorni.
  • I filtri solari sono indispensabili subito dopo le singole sedute, per evitare il rischio di iperpigmentazioni da esposizione solare.
  • Una costante idratazione locale allevia l’eritema e facilita ulteriormente il recupero cutaneo.  
Sponsor by
 
RingiovanimentoGlobale.it
Il primo portale scientifico per sapere tutto sul Ringiovanimento della tua persona

Registro delle Imprese di Milano N° REA: MI-1589694
Per contattarci info@ringiovanimentoglobale.it

©2012 tutti i diritti riservati - Sito creato da Mavilab

Privacy Policy