Seguici su:
domenica 20 agosto 2017

Il primo portale scientifico per sapere tutto sul Ringiovanimento della tua persona

       Registrati alla Newsletter, inserisci la tua e-mail:
       Ricerca libera:    

SlimLipo Aspire

La laserlipolisi con tecnica SLIM: indicazioni attuali e potenzialità future –Dr.i Vercesi e Benedet – SICPRE 2012

Franco Vercesi, Matteo Benedet - Centro Medico Galeno Milano- Via Cosimo del Fante 3 Milano
frank.vercesi@gmail.com


Introduzione: Gli autori presentano la loro esperienza clinica nell’utilizzo della laserlipolisi con tecnica Selective Laser Induced Melting nei vari distretti corporei. Ipotesi :L’utilizzo del laser nella rimozione delle adiposità localizzate permette di superare alcuni limiti propri della liposcultura tradizionale come la lassità cutanea propria di certe aree e di certe fasce di età che limita notevolmente la rimozione del grasso stesso. Allo stesso tempo, se ben compresa ed utilizzata, la liposuzione laser assistita permette di ottenere ottimi risultati con un intervento meno traumatico per il paziente stesso e con un post operatorio più rapido e tollerabile.
  
Metodi: Gli autori hanno utilizzato un laser SlimLipo della Palomar Medical Tecnologies. Lo SlimLipo (SLIM significa Selective Laser Induced Melting) è un laser diodo ad onda continua (CW) con una lunghezza d’onda di 924 nm selettiva per il grasso e duna di 975 nm più selettiva per l’acqua che vengono rilasciate tramite una speciale fibra da 1,5 mm di diametro con una potenza che arriva fino a 40W. Le aree trattate sono: addome, dorso, braccia, interno cosce, coulottes de cheval, ginocchia, porzione anteriore delle cosce, collo ed ora anche il volto.
  
Risultati: Gli apparecchi per la laser lipolisi vengono utilizzati a livello sottocutaneo per rilasciare nel modo più selettivo possibile un raggio laser in grado di sciogliere il tessuto adiposo e di riscaldare il tessuto connettivo al fine di facilitare la rimozione del primo e la contrazione del secondo. Una procedura di lipectomia ottimale, infatti, deve rimuovere il grasso in modo sicuro, facile e uniforme senza traumatizzare in modo significativo le strutture vascolo-nervose circostanti ma in molti casi la quantità di grasso rimovibile è limitata dalla capacità di contrazione dei tessuti tegumentari per evitare un eccesso di lassità cutanea. L’utilizzo della laser lipolisi presenta quindi importanti benefici per le tecniche di liposcultura poiché sciogliendo il grasso ne permette la rimozione in modo meno traumatico e con cannule più sottili, riscaldando i tessuti ne aumenta la contrazione ed il rassodamento (tightening) ed infine riduce il rischio di irregolarità di contorno. L’acqua ed i lipidi infatti sono i cromofori che assorbono maggiormente l’energia all’interno del grasso umano. La fibra ottica viene introdotta nel sottocute e mossa avanti e indietro come una cannula da liposuzione creando numerosi e uniformi tunnel di lipolisi. Grazie alla particolare forma della punta della fibra ottica l’energia rilasciata è molto più estesa del semplice diametro di 1,5 mm creando lungo il foro del canale un’area cilindrica di lipolisi molto più ampia con un diametro che arriva fino a 5 cm. Ricordiamoci che a 64°C si ha coagulazione e che a 55°C le cellule perdono la loro vitalità e quindi la temperatura dei cilindri di calore creati dalla lipolisi sono progressivamente più freddi dal centro alla periferia, sfumando l’effetto dell’energia e riducendo ulteriormente il rischio di surriscaldamento dei tessuti cutanei sovrastanti. Con lo SlimLipo il rischio di ustionare la cute è praticamente nullo già in partenza grazie alla selettività delle sue lunghezze d’onda. Infatti le lunghezze d’onda utilizzate sono selettive per il grasso e per l’acqua creando una foto termolisi senza surriscaldare la pelle. Negli ultimi due anni gli Autori hanno trattato decine di pazienti in diverse aree corporee su base di un regime ambulatoriale e utilizzando l’anestesia locale infiltrativa secondo la tecnica già in precedenza descritta. Nella nostra esperienza i risultati sono risultati soddisfacenti nella gran parte dei casi trattati confermando i risultati già pubblicati un anno fa. I risultati ottenuti in aree come le regioni trocanteriche e l’interno delle ginocchia sono stati sovrapponibili a quelli di norma ottenibili con liposcultura tradizionale in pazienti sotto i 40 anni di età mentre si fanno più efficaci dai 40 anni in poi grazie al maggior effetto di contrazione cutanea ottenibile mediante laser lipolisi. A livello di braccia, interno cosce e addome i risultati da noi ottenuti con la laser lipolisi sono sempre stati superiori rispetto a quelli da noi in precedenza avuti con altre tecniche poiché non solo si è sempre riusciti a rimuovere l’adipe in eccesso ma lo si è fatto in modo uniforme e con un buon tightening cutaneo nei mesi successivi. Un altro fattore molto importante è il fatto che tutti gli interventi hanno avuto un post- operatorio molto rapido e tollerabile per i pazienti con una ripresa lavorativa che è avvenuta in media dopo tre giorni dall’intervento. Un distretto infine che ha avuto gli sviluppi più interessanti è quello cervico-facciale dove l’utilizzo della SLIM-lipo ha permesso non solo la rimozione delle adiposità sottomentoniere e mandibolari ma ha anche permesso un vero e proprio effetto lifting del collo e del terzo inferiore del volto. Anche in questo caso l’intervento si è svolto in anestesia locale e su base ambulatoriale con una medicazione moderatamente compressiva per 2-3 giorni. Le difficoltà nel distretto cervico-faccialesono legate alle particolarità anatomiche con strutturevascolo-nervosesuperficialiquindioccorronoparametripiùbassirispetto a quelli utilizzati in altre sedi e una maggior attenzione nel muovere sottocute la fibra ottica. Come in tutti gli altri casi di laser lipolisi e a maggiorragioneneldistrettocervico-faccialeirisultatisimanifestanoprogressivamentenel tempo con un primo miglioramento già dopo un mese ed un ulteriore grande miglioramento nel mese successivo ma i risultati finali si vedranno dopo sei mesi, al termine della contrazione cutanea.
  
Conclusioni: L’unicità della laserlipolisi è data dalla capacità di dare energia termica nel grasso sottocutaneo in un modo controllato un po’ come avviene nei trattamenti con laser frazionale nel ringiovanimento cutaneo. Infatti nella laser lipolisi vengono creati dei tunnel nel tessuto adiposo ad ogni movimento della fibra creando un buco centrale circondato da un cilindro di danno termico che porta al danneggiamento degli adipociti con liberazione dei lipidi in essi contenuti e alla coagulazione delle proteine e del tessuto connettivo. Questa liberazione di lipidi permette la rimozione del grasso mediante l’utilizzo di cannule più sottili e quindi meno traumatizzanti per i pazienti o in taluni casi anche meccanicamente mediante massaggio delle aree trattate. Il tessuto non immediatamente rimosso può rilasciare ulteriormente i lipidi in esso contenuti durante il processo di guarigione della laserlipolisi con possibile eliminazione degli stessi da parte dell’organismo o una ridistribuzione degli stessi in funzione dei tunnel creati dalla fibra stessa riducendo il rischio di imperfezioni e creando un effetto di maggior uniformità. La creazione poi di aree di coagulazione del tessuto connettivo, esattamente come avviene per il laser frazionale, provoca una contrazione cutanea e la produzione di nuovo collagene. Con i processi poi di cicatrizzazione che caratterizzano i mesi successivi all’operazione si ha poi unulteriorerassodamentocutaneodovutoallacontrazionecicatrizialechevienemantenutanel tempo dalla sostituzione del tessuto adiposo con tessuto fibroso. Queste considerazioni hanno trovato riscontro nella nostra esperienza clinica poiché abbiamo riscontrato, a fronte di una minore invasività della procedura rispetto alle altre tecniche di liposuzione tradizionali una maggiore versatilità, una minore invasività ed un miglior effetto finale di rimodellamento cutaneo.

Sponsor by
 
RingiovanimentoGlobale.it
Il primo portale scientifico per sapere tutto sul Ringiovanimento della tua persona

Registro delle Imprese di Milano N° REA: MI-1589694
Per contattarci info@ringiovanimentoglobale.it

©2012 tutti i diritti riservati - Sito creato da Mavilab

Privacy Policy